Benvenuto sul sito del Tribunale di Milano

Tribunale di Milano - Ministero della Giustizia

Tribunale di Milano
Ti trovi in:

Tribunale di Milano

Dettaglio notizia

foto81.jpg

Contenuto della notizia

Imponente e celebrativo, il Palazzo di Giustizia è tra le opere più emblematiche realizzate a Milano durante il ventennio fascista. Costruito da Marcello Piacentini con Ernesto Rapisardi tra il 1932 e il 1940 per sostituire la precedente sede di Piazza Beccaria, si presenta come un monumentale edificio  che occupa un intero isolato di forma trapezoidale. Nei circa 20.000 mq di superficie distribuiti attorno a otto cortili, vengono unificate le sedi della Corte d'Appello, del Tribunale e della Pretura. L'architettura è severa, priva di decorazioni, caratterizzata da un ritmo serrato di enormi e profonde finestre che scandiscono il basamento in granito e la parte superiore di marmo bianco; all'angolo tra le vie freguglia e San Barnaba svetta l'alta torre dell'Archivio notarile. L'interno è arricchito da numerose opere d'arte, tra cui i bassorilievi di Arturo Martini, Arturo Dazzi e Romano Romanelli (Corte d'Appello Civile), il mosaico di Mario Sironi (aula d'Assise) e la grande statua della Giustizia di Attilio Selva (cortile d'onore).

Torna a inizio pagina Collapse